Lettori fissi diventa un mio follower, grazie

lunedì 2 febbraio 2015

PACCHERI AL FORNO

Per poter partecipare al 2° contest della carissima Mimma Morana del blog"Pasticci e Pasticcini di Mimma" "In cucina con i Santi.... Patroni" , mi sono dovuta documentare un po' perche' subito non mi veniva in mente nessun piatto adeguato alla richiesta, poi ho chiesto a mia suocera cosa si cucina a Sant'Oronzo, festa patronale di Turi (Ba) e Lecce e lei  mi ha risposto che non ci sono piatti specifici, di solito si prepara una qualsiasi pasta al forno (con le polpette, lasagne, pasta gratinata....) e carne al fornello. Siccome la carne al fornello la prendono fatta dal macellaio, ho deciso di preparare i paccheri al forno ripieni che lei ci cucina sempre per quest'occasione.










Ma prima voglio parlarvi un momento della festa e farvi vedere alcune immagini tratte dal web,  della festa stessa.



s-oronzo-2009





Festa di Sant’Oronzo (Tratto da Gtours emotions to live)
La Festa patronale di Sant'Oronzo si svolge tra il 25 ed il 28 agosto.
La sera del 25 una suggestiva ed imponente processione di fedeli accompagna pregando, con candele votive, il busto del Santo Vescovo, dalla Chiesa Madre alla periferica Chiesa di Sant' Oronzo alla Grotta, attraversando in piena notte senza illuminazione il viale di cipressi del cimitero comunale.
La mattina del 26, alle prime luci dell'alba, molti pellegrini, raggiungono a piedi la grotta, per assistere alla messa votiva. Nella chiesa madre il Vescovo celebra la solenne Messa, e segue la Processione di gala del Santo per le vie del Paese. Alla processione vi partecipano, cavalcate in abiti storici, seguita da sbandieratori, dalle antichissime confraternite cittadine, dall'immagine del Santo e dalle autorità, civili e militari. Il Busto del Santo portato il 25 alla grotta, viene eretto sulla torre lignea tutta decorata da maestri ebanisti locali F.lli Albano. La sera del 26 agosto il Carro Trionfale rientra in paese trainato da sei muli, tra ali di folla festante. In piazza il carro viene accolto da luminarie, lanci di fiori, palloncini, fuochi d'artificio e la musica delle Bande (quella di Turi, sul Carro, quella ospite sulla cassa armonica) che si danno "battaglia" a suon di note. Il 27 agosto avviene la discesa del santo dal Carro Trionfale con il rientro all'interno della chiesa Matrice. La sera del 28 agosto in conclusione dei festeggiamenti in onore di Sant'Oronzo vi è una gara di fuochi pirotecnici, con l'assegnazione della migliore bomba d'apertura ed il miglior fuoco pirotecnico. Infine, per concludere i festeggiamenti la sera del 30 agosto si svolge un concerto di musica leggera.



" Foto della festa patronale tratte dal web" .








    


  















































Ed ora eccovi la ricetta:


INGREDIENTI


  • 500 gr paccheri
  • 300 gr circa salsiccia
  • 1 bottiglia di salsa di pomodoro
  • 1 vaschetta di ricotta vaccina da 250 gr circa
  • 1 uovo
  • parmigiano grattuggiato q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.






PROCEDIMENTO

Bollite dapprima i paccheri per pochi minuti in abbondante acqua salata, quindi scolateli e metteteli ad asciugare in mezzo a strofinacci da cucina puliti.
Nel frattempo sbriciolate la salsiccia togliendo le budella e mettetela a soffriggere in un po' di olio evo, giratela per benino, quindi versateci una bottiglia di salsa di pomodoro e salate.
Preparate in un recipiente la ricotta, un uovo, il parmigiano, quindi quando sara' cotta la salsiccia e raffreddata, mettetela anche insieme senza sugo.
Mescolate il tutto bene, sara' il ripieno per i paccheri.
Ora preparate la teglia da forno precedentemente unta con la margarina( meglio se tonda e a cerniera), percio' mettete la salsa cotta con la salsiccia, quindi i paccheri in cerchio tutti in piedi, poi farciteli uno ad uno con il ripieno preparato, poi cospargete di salsa di pomodoro e tanto parmigiano.
Infornate a 200 gradi per circa 45 minuti, fino a quando saranno belli gratinati, quindi preparate le porzioni.
Il giorno dopo scaldati sono ancora piu' appetitosi.
















































































  

39 commenti:

  1. Una ricetta da far svenire. Bella la festa in tutto il suo complesso!!!!! Complimenti Sabry

    RispondiElimina
  2. Bella tradizione e che piatto appetitoso!!! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Complimenti è un gran primo piatto....la pasta rinfornata è ottima!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Ma che post ricco oggi cara Sabry!!!
    E poi che bella festa che mi hai fatto conoscere!!!
    Inoltre questo piatto mi ha messo davvero tanta fame!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Hai fatto un capolavoro sembra una torta bravissimaaa

    RispondiElimina
  6. Che buoni che devono essere questi paccheri Sabrina! E si presentano anche molto bene!
    E grazie per le foto e per averci parlato della festa di Sant'Oronzo che non conoscevo!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  7. Che meraviglioso e ricco piatto, non penso che bisogna aspettare la festa del santo Patrono per gustarlo, lo mangerei anche oggi a pranzo! Belle le foto della festa di Sant'Oronzo!Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Ciao Sabry queste feste mi fanno tornare "piccina", quando partecipavo al casa dei miei nonni...e anche questa pasta e' abbastanza familiare con tutto quel l'insieme di bontà, complimenti per la scelta della preparazione!!! Buona giornata Luisa

    RispondiElimina
  9. magnifica ricetta!!!!!!!!! ben raccontata e illustrata !!! complimenti mia cara e la inserisco subito!!!!

    RispondiElimina
  10. Questa volta ti sei proprio superata Sabry, il post è molto bello e la ricetta da svenimento. E non è neppure facile farla venire così bene !!!!
    Complimenti cara e baci

    RispondiElimina
  11. Sto per svenire!!!!!!! sto con la forchetta in mano.. buco lo schermo.. te lo assicuro!!! mamma che fameee.. che buoni così! bacioni cara

    RispondiElimina
  12. Immagini che parlano da sole!
    Grazie per offrirci sempre tali delizie.
    baci

    RispondiElimina
  13. mi piacciono tantissimo i paccheri ripieni sai? in questa versione goduriosa non s può non sentire subito il languor...one! :D

    RispondiElimina
  14. grazie per averci fatto conoscere questa tradizionale festa e per la ricetta del piatto abbinato

    RispondiElimina
  15. ma quante cose si imparano! e questa pasta al forno è veramente gustosa!
    amelie

    RispondiElimina
  16. Che gustosi sono i paccheri preparati così !

    RispondiElimina
  17. Che delizia Sabry! Un piatto perfetto per questi giorni di freddo!
    Un bacio

    RispondiElimina
  18. Ciao Sabrina, bellissima ricetta e bellissima la vostra festa patronale! Grazie mille per averci donato un po' del folclore e della spiritualità della tua terra (ma mi hai fatto anche venire una fame...!)

    RispondiElimina
  19. wow le foto parlano da sole,adoro i paccheri ma li ho sempre fatti con la ricotta e mai ripieni in questo modo...assolutamente da provare :P

    RispondiElimina
  20. Anche qui da noi si festeggia la festa del patrono del paese,ma dura molto di meno .
    La tua pasta al forno è bellissima oltre che buonissima.Certo un bel lavoro riempire tutti quei paccheri ma sicuramente ne è valsa la pena!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  21. Saby, questi paccheri sono una vera bonta,
    una ricetta un po laboriosa, ma alla fine molto gratificante, buonissimo!
    Bravissima, Mimma sara felice di ricevere un piatto cosi goloso!
    Un abbraccio Laura♡♡♡

    RispondiElimina
  22. Sabrina questi sono troppo buoni, da fare, con la ricotta che specialità!
    bellissime foto!un bacio simona:)

    RispondiElimina
  23. Una bella festa, ma questa pasta è una bomba, Sabry, mi segno subito la ricetta!!! Bacioni

    RispondiElimina
  24. Non sapevo del contest di Mimma... diverso dal solito. Molto interessante. Sono proprio curiosa di scoprire quali ricette si preparano nei giorni dei Santi Patroni.
    Intanto mi gusto i tuoi paccheri.

    RispondiElimina
  25. Ciao Sabrina, che bel post hai preparato per il contest di Mimma, quante belle tradizioni abbiamo nel nostro Paese ed è importante farle conoscere, come è bello condividere un piatto di pasta così gustoso ed invitante!!!
    Baci

    RispondiElimina
  26. ma questi paccheri fatti così sono una vera ideona ... li devo fare assolutamente !!
    bellissima la festa !!
    bacioni

    RispondiElimina
  27. Molto ghiotti cucinati così i paccheri e molto scenografica la presentazione, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  28. Golosissimiii e poi messi così in piedi e farciti è un'idea geniale e si presentano benissimo! Grazieee
    In bocca al lupo per il contest e
    buona giornata
    ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
  29. Sabrina, io questa pasta l'ho assaggiata ad un matrimonio nei pressi di Benevento...in mono porzione, molto bella! Era buonissima! E lo sarà anche la tua!!! Un bacioneeeee
    Rosa

    RispondiElimina
  30. Ciao Sabry auguri allora di buon comple ;)!!! Baci e aspetto la torta eh eh, buona giornata Luisa

    RispondiElimina
  31. Auguri e complimenti per questa teglia appetitossima!!!!!

    RispondiElimina
  32. Che bontà! Un primo piatto festivo o da domenica :D Molto invitante, bravissima

    RispondiElimina
  33. Sabri un piatto ricco e meravigliosamente buono! Bravissima!

    RispondiElimina
  34. Carissima Sabrina.....BUON COMPLEANNO!!!
    Baci

    RispondiElimina
  35. quanto sono buoni i paccheri riempiti così, praticamente sembra una torta di pasta! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  36. Che belli i paccheri presentati così, fanno una bella figura.
    Bravissima.

    RispondiElimina
  37. Buon compleanno dolcissima Sabry!
    Un grande abbraccio Laura♡♡♡

    RispondiElimina
  38. Cara Sabry. ti faccio tantissimi complimenti per questo meraviglioso primo piatto da te realizzato, mi sta venendo fame solo a guardare le foto che rendono l'idea di tutta la sua bontà, e a leggere la ricetta, dev'essere sicuramente gustosissimo e troppo buono e sfizioso, bravissima:)) complimenti anche per il bellissimo post che ho trovato molto interessante:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina