Lettori fissi diventa un mio follower, grazie

domenica 29 giugno 2014

TORTA SALATA SPINACI E FETA

Oggi parliamo della ricetta con cui ho partecipato alla rubrica di Claudia di "My ricettarium " "tu come cucineresti..." ricetta di giugno Spinach meat pie.




Ecco il risultato:







INGREDIENTI PER LA FROLLA


  1. 650 gr farina
  2. 4 cucchiai di olio evo
  3. 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
  4. 3 cucchiaini di sale
  5. 400 ml acqua

INGREDIENTI PER IL RIPIENO


  1. 1 kg spinaci surgelati a cubetti
  2. 1 cipolla rossa di tropea
  3. 150 gr aneto fresco
  4. 200 gr feta
  5. 2 uova
  6. 6 cucchiai olio evo
  7. sale
  8. pepe bianco
  9. noce moscata


PROCEDIMENTO


Dapprima ho preparato l’impasto per la frolla amalgamando bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido e compatto. L’ho lasciato riposare circa 30 minuti in frigo nel frattempo che ho preparato il ripieno.














Ho passato in padella con l’olio evo gli spinaci surgelati con una cipolla rossa di tropea tagliata a fette e l’aneto sbriciolato. Li ho fatti cuocere per circa 15 minuti, poi li ho scolati e strizzati bene e ho tolto la cipolla perche’ a mio marito non piace trovarsela sotto al palato mentre mangia, intanto aveva gia’ insaporito bene  il tutto.






Ho tagliato la feta a pezzettini, unito le uova, il sale, il pepe bianco e una grattata di noce moscata e ho aggiunto al tutto anche gli spinaci che avevo cotto precedentemente.






Ho diviso l’impasto della frolla all’olio e acqua in due parti, che ho steso molto sottili. Ho messo la prima sfoglia in una teglia rettangolare su carta da forno, l'ho bucherellata con la forchetta, l’ho riempita con il ripieno appena preparato, quindi ho sistemato l’altra sfoglia, ho ripiegato i bordi, li ho pizzicati bene con le dita e schiacciati con la forchetta, infine ho spennellato la torta salata con una miscela di acqua e olio evo e di nuovo bucherellata.






















 Ho infornato il tutto a 200 gradi circa per 60 minuti, fino a quando la superficie ha iniziato a dorarsi bene.





L’ho tagliata a fette e servita tiepida.











Eccone una fettina!!!











Buona domenica a tutti!!!!

venerdì 27 giugno 2014

PICCOLI BIGNE' OVALI

Se ve la devo dire tutta questa e' la prima volta che provo a fare i bigne'. Mi sono convinta perche' Gabriele continuava a dire, "dai mamma, che ce la puoi fare!!!". Cosi' ho preso il mio libro ispiratore delle ricette di Suor Germana, ho letto come si preparavano ed eccomi all'opera con un po' di aiuto anche dei miei piccoli. Devo dire che non sono venuti niente male, solo le foto non sono meravigliose, perche' ero troppo concentrata a prepararli!!!
Alla fine lo sapete cosa mi ha detto mio marito??? I bigne' si fanno tondi e non cosi'!!!
Bella soddisfazione, eh, dopo tutto quel lavoro, per fortuna Gabriele ed Eleonora hanno apprezzato alla grande, se li sono spazzolati velocemente.
Grazie amori miei, per fortuna ci siete voi!!!!!!!!!!!!!






INGREDIENTI per circa 20 bigne'

  • 50 gr burro
  • 65 gr farina
  • 2 uova
  • 150 ml acqua
Per vedere gli ingredienti e il procedimento per la crema con cui li ho farciti, vedete qui.


PROCEDIMENTO


Fate riscaldare il burro e l'acqua in una casseruola di giuste dimensioni, a fuoco basso, fintanto che il burro non si sciogliera', poi aumentate il calore e portate rapidamente ad ebollizione. Togliete allora dal fornello il recipiente e versatevi dentro, tutta in una volta, la farina ( che avrete passato al setaccio almeno due volte).
















Rimettete sul fuoco e mescolate di continuo molto velocemente fino a quando il composto non diventera' soffice e ben legato e non si stacchera' dalle pareti della pentola.
Quando l'impasto preparato diventera' tiepido, amalgamatevi a una a una le uova, mescolando con cura finche' non saranno completamente assorbite.






Travasate la pasta in una tasca da pasticceria munita di bocchetta  di 1,5 cm e, premendola, fate fuoriuscire delle strisce di pasta lunghe circa 2,5 cm su carta da forno sistemata su una teglia, a una certa distanza le une dalle altre, perche' durante la cottura aumenteranno di volume.











Infornateli subito nella parte alta del forno ( preriscaldato a 220 gradi ) per 15 minuti abbondanti, poi incideteli con la punta di un coltellino per fare uscire il vapore e lasciateli raffreddare su una griglia.







Con un paio di forbici praticate un piccolo taglio ai bigne' freddi e, con una tasca da pasticceria, farciteli con la crema pasticcera che avrete preparato in precedenza.



















Vorrei ringraziare tutti coloro che con tanto affetto hanno preparato le loro torte da mandarmi per il mio contest "CHE TORTA DI COMPLEANNO SAI PREPARARE??"  e vorrei ricordarvi che avete ancora tempo fino alla mezzanotte del 30 giugno 2014 per mandarmene altre. Quindi affrettatevi!!!!Vi aspetto ancora numerosi!!!!!




IL MIO 1° CONTEST "CHE TORTA DI COMPLEANNO SAI PREPARARE??" scadenza il 30 giugno 2014



















giovedì 26 giugno 2014

GIRELLE DI PANMOZZARELLA

Per fortuna oggi riesco a trovare un po' di tempo in piu' per potervi illustrare questa fantastica ricetta che ho fatto tempo fa e che e' un po' lunga da spiegare (quindi occorre tempo e calma), che ho trovato sul blog di Flavia  e che mi ha colpito molto.







INGREDIENTI per 20 girelle circa

  • 500 gr farina
  • 200 gr latte tiepido
  • 15 gr lievito birra
  • 50 gr burro o margarina
  • 8 gr sale
  • 10 gr zucchero
  • 200 gr mozzarella tritata
  • farina per la teglia



INGREDIENTI  per farcire

  • 100 gr passata di pomodoro
  • 20 gr parmigiano reggiano grattuggiato
  • olio evo q.b.
  • sale



PROCEDIMENTO




Scaldate il latte in modo da renderlo tiepido e fate sciogliere il lievito di birra all'interno anche con lo zucchero.
Sciogliete il sale con la farina, poi aggiungete il latte con il lievito e quindi il burro ammorbidito e la mozzarella precedentemente frullata nel robot.
Amalgamate bene il tutto in modo da rendere l'impasto morbido e compatto, mettetelo in frigo per circa 30 minuti.









Dividete l'impasto in piu' parti e stendete sottilmente ogni parte.







Spalmate la passata di pomodoro sulla sfoglia, poi spargete un po' di parmigiano, sale e origano e olio evo e arrotolatela a salsicciotto.







Potete anche farcirle con prosciutto o wurstel.

















Tagliate il salsicciotto a fettine e sistematele su una teglia da forno precedentemente infarinata un po' distanti tra loro, dove le lascerete lievitare per circa un'ora e mezza nel forno spento.













Una volta lievitate, spalmatele con salsa di pomodoro e olio evo e mettetele a cuocere in forno per circa 20 minuti a 200 gradi. In forno cresceranno ancora!!!












Eccole pronte appena sfornare da gustare calde, tiepide o fredde. Buon appetito!!!!









mercoledì 25 giugno 2014

SORRISINI RIPIENI

E rieccomi con la mia prima ricetta per Sant'Anna, i sorrisini, una cena veloce e molto adatta ai bambini, ma anche utile per le scampagnate in montagna o al mare perche' si possono preparare un po' prima e poi mangiare anche tiepidi o freddi.







INGREDIENTI


  • 2 tazze di farina
  • 1/2 tazza di acqua naturale Sant'Anna
  • 1 cucchiaio di margarina o burro
  • 1 mozzarella da 125 gr a pezzetti
  • 100 gr prosciutto cotto
  • 1 uovo e pangrattato q.b. per l'impanatura
  • olio di semi di girasole per la frittura

PROCEDIMENTO


Impastate bene gli ingredienti in modo da ottenere un composto morbido, liscio e compatto.Lasciate riposare il composto per circa 30 minuti.
















Dividete ora il composto in tante piccole palline, che poi stenderete con il mattarello belle sottili.






















Nel frattempo sminuzzate la mozzarella e il prosciutto e poi mettetene un po' all'interno di ogni sorrisino, chiudetelo su se stesso, chiudete bene i bordi pizzicandoli con le dita e poi con i rebbi della forchetta.












Impanateli quindi passandoli prima nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato, poi friggeteli in abbondante olio di semi di girasole.






Una volta fritti bene da entrambi i lati, sistemateli su carta assorbente da cucina per scolare l'olio in eccesso e poi serviteli tiepidi.