Lettori fissi diventa un mio follower, grazie

martedì 23 settembre 2014

TROTE AL CARTOCCIO


Il pesce a casa mia non lo mangiamo molto anche se so che fa molto bene perche’ o lo troviamo surgelato e vi garantisco che non e’ il massimo o lo troviamo al mercato dal pescivendolo, ma ultimamente trovo che non sappia di nulla. L’unico momento in cui mangiamo pesce e’ il giorno dopo che siamo andati in montagna , dove andiamo a pescare le trote. Prima di tutto e’ molto divertente per i miei figli pescarle dal laghetto (sono pesci di allevamento, ovviamente) e poi Gabriele si diverte a ucciderle, io mi giro dall’altra parte perche’ mi fanno pena!!!!
A casa , poi le laviamo e le consumiamo qualcuna fresca e qualcuna la congeliamo.
Mia mamma le fa in padella senza alcun aroma, io invece le preparo al cartoccio.
Le lavo, le asciugo ( premetto che sono gia’ state pulite, io non lo farei mai) e le condisco, poi le chiudo nella carta stagnola e le metto in forno, molto semplice, vero???









INGREDIENTI

  1. 4 trote (le nostre erano molto grandi , quindi possono bastare anche due)
  2. fettine di limone
  3. sale grosso q.b.
  4. rosmarino
  5. qualche foglia di salvia
  6. olio evo q.b.


PROCEDIMENTO



Lavate ed asciugate bene le trote gia’ eviscerate.
Preparate 4 fogli di carta stagnola, belli grandi.
Prendete una trota alla volta, ponetela sulla stagnola dopo averci messo un po’ di sale grosso, aprite la pancia e mettete all’interno una fettina di limone, 2 foglie di salvia e un rametto di rosmarino, un pizzico di sale ancora e un giro di olio evo. Poi chiudete la pancia e mettete sopra ancora qualche granello di sale ( ne metto parecchio perche’ altrimenti essendo di acqua dolce, sono insipide) e chiudete la stagnola a caramella.











































Sistemate le trote su una teglia da forno grossa e infornate a 250 gradi per circa un’ora, io di solito dopo 45 minuti vado a controllare la cottura, vedo l’occhio e il colore della carne del pesce.
Se non sara’ piu’ rosata, saranno cotte.































































Prendete il vostro cartoccio, spinate il pesce e buon appetito!!!
I miei figli ne mangiano un sacco, e’ il pesce che preferiscono!!!!
Scusate le tante foto, ma dovevo metterle tutte!!! 


















20 commenti:

  1. Che bei pescioni Sabry...bravissima!!!!!!! Ciao bella ^_^

    RispondiElimina
  2. Mi piace un sacco il pesce e cotto così è molto più leggero !

    RispondiElimina
  3. Adoro il pesce.. fa così bene.. magari a poterlo mangiare ogni giorno! Ottima la trota al cartoccio..e poi..vuoi mettere la soddisfazione di averle pescate? smack

    RispondiElimina
  4. Grazie Sabry, è un pesce che trovo davvero adatto a questo tipo di cottura, brava! ti inserisco subito. CIAO!!!

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con te, il pesce più è semplice e più è buono. Buona giornata, a presto

    RispondiElimina
  6. Anch'io preferisco cuocere il pesce al cartoccio; c'è anche il vantaggio di non appestare la casa!!!

    RispondiElimina
  7. Le trote sono ottime al cartoccio, brava Sabry! Io qualche volta le faccio anche ripiene al forno!

    RispondiElimina
  8. Ciao Sabri:* noi qui il pesce lo mangiamo proprio volentieri.... io lo preferisco anche alla carne... da donna di mare non potrei altrimenti... il pesce al cartoccio poi è il mio preferito perchè senza troppo olio si ottiene un pesce saporito e morbido...:) squisite le tue trote:* un bacione cara e buona serata:**

    RispondiElimina
  9. Una delle cotture che preferisco per il pesce, sarà sicuramente squisita :)

    RispondiElimina
  10. Cara Sabry, io adoro il pesce e sono solita consumarlo abbastanza spesso: pensa che quando abitavo in Sardegna mangiavo il pesce appena pescato da mio padre, quindi puoi immaginare la freschezza e il gusto:)))non ho invece mai assaggiato la trota: non si consuma nè in Sardegna nè in Sicilia, dove trovi altri tipi di pesce:)i metodo di cottura al cartoccio mi piace tantissimo: si ottengono risultati notevoli mantenendo la leggerezza: la tua trota dev'essere sicuramente buonissima: è veramente troppo invitante e preparata a regola d'arte:)) bravissima come sempre Sabry, ti faccio tantissimi complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  11. anche noi mangiamo poco il pesce, ma a me piace tantissimo la trota così!grazie per le spiegazioni Sabrina...ti abbraccio simona:)

    RispondiElimina
  12. Ciao Sabrina, io il pesce lo preferisco già a filetti... i pesci interi mi fanno un po' senso...
    Ma la cottura al cartoccio mi piace moltissimo. =)
    Dani

    RispondiElimina
  13. Hai usato la cottura che piu' amo anche io le faccio sempre cosi' e spariscono ...bravissima dolce amica grazie di cuore per esserci sempre ...anche io ci sono ricordalo

    RispondiElimina
  14. Ciao Sabri, sai che mi ricorda che molti anni fa anch'io quando andavo in montagna con i miei e mia sorella , si andava a pescare le trote salmonate al laghetto sportivo...Ci divertivamo un sacco, e la sera le facevamo anche noi al cartoccio!Buonissime!!
    Buonanotte, un bacione!
    Laura

    RispondiElimina
  15. Sììììì, le faccio pure io così!!!! Leggere e deliziose, brava!!!

    RispondiElimina
  16. Al cartoccio sono buonissime, sono molto più gustose! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  17. grazie del consiglio su come cuocere la trota

    RispondiElimina
  18. eh noooo...non é giustoooo...questa non te la posso copiareeee!! Dove trovo le troteee?? Nell'oceano non ci sono ...sigh...Che buoneeee!!!
    Un bacione
    Vera

    RispondiElimina
  19. ....Anche a casa mia il pesce si mangia poco..sarà che io non sono molto brava a cucinarlo..ma queste trote al cartoccio che mi hai presentato oggi devono essere davvero speciali e tanto gustose..vedo che non è nemmeno difficile farle..ci proverò..ormai tu sei la mia guru in campo culinario!!!

    RispondiElimina